Category: LIBANO DEL VINO

IT

Read More

Bonita Bay Beach a Batroun, momenti di Relax a nord di Beirut 

A 50 km a nord di Beirut lungo la meravigliosa costa del Mar Mediterraneo, si trova Batroun, città di mare con spiagge e locali alla moda, dove la gioventù libanese si da appuntamento per rilassarsi al sole, ma dove è anche possibile avventurarsi in sentieri di montagna, a piedi e, per i più sportivi, in bici.

Read More

Tanbakji Restaurant: un angolo di puro piacere a Zahle, Valle della Bekaa, Libano

Sulla strada che da Chtura  conduce a Zahle,  Ksara main Road (che deve il nome nientedimenoche a Château Ksara) si trova un ristorante che mi è piaciuto assai, uno di quoi luoghi dove, se non fossi perseguitata dai chili di troppo che si insinuano in ogni angolo di piacere corporeo, andrei mattino, mezzogiorno e sera.
Il locale e’ sobriamente arredato in stile levantino, un mix tra l’arabo e gli hotel di charme parigini di fine ottocento. Il personale è estremamente gentile, il servizio rapido ed impeccabile. Buona la carta dei vini, anche se con una ricca mezze libanese l’Arak è sicuramente la bevanda più indicata per poi digerire. Noi abbiamo scelto l’Arak Samir, prodotto da Chateau Nakad, direi un ottimo prodotto.

Read More

Chateau Ksara: degustazione d’estate per il solstizio d’inverno

Tra qualche ora il solstizio d’inverno, il momento in cui il sole raggiungerà la massima distanza angolare rispetto al piano dell’equatore terrestre, quest’anno il 21 dicembre alle 23.03. Ecco l’inverno astronomico, che ancor più mi fa mancare il sole… E cosi mi dedico a ricordi solari.
Agosto 2014, il tempo scorre veloce, e solo ora riesco a scrivere le mie impressioni su questa degustazione estiva avvenuta presso Chateau Ksara, in compagnia di George Sara (ne avevo parlato su Winesurf quando ero giovane e bella 😛 ). Vini freschi, facili da bere e ad un prezzo decisamente abbordabile (se si considera la provenienza e le condizioni di produzione.

Read More

Ristorante libanese a Bastille: Yara

Capita sempre meno di frequente di provare quella sensazione di ‘confortevolezza’ , il sentirsi a proprio agio. Passeggiare senza pensieri mano nella mano in boulevard Richard Lenoir, in direzione di Place de la Bastille, scorgere all’interno di una vetrina, sulla parete, una foto sbiadita di quell’albero che riconosceresti tra mille, il cui legno venne utilizzato per assemblare la leggendaria arca di Noè. Accanto l’immagine meno sbiadita di una mano, tra le cui dita scorrono delle foglie di menta, ingrediente immancabile della cucina levantina.