Category: ITALIA DEL VINO

IT

Read More

L’ENOTURISMO IN EPOCA COVID-19: QUALI SOLUZIONI?

I nuovi lockdown e le restrizioni ai viaggi impongono una riflessione per uscire dalla crisi. Innovarsi sarà fondamentale, ma il processo di digitalizzazione avviato in primavera deve proseguire.
Evitare i non luoghi, sostiene Donatella Cinelli Colombini, ma creare spazi che raccontino l’anima del luogo in cui ci si trova.

Read More

FEDERVINI – PRIMO QUADRIMESTRE 2018: AUMENTA IL VALORE DI VINI, SPIRITS E ACETI ITALIANI ALL’ESTERO

Per ciò che concerne il mercato vitivinicolo, nei principali mercati la crescita a valore è stata decisamente superiore rispetto alla crescita a volume:Polonia (+34% a valore; + 13% a volume), Giappone (+6% a valore; -4% a volume), Cina (+7,7% a valore; -1,9% a volume); Germania: (+5,5% a volume; -8,8% a valore) danno una chiave di lettura molto chiara. Le eccezioni sono rappresentate da Gran Bretagna (dove però la contrazione a valore è decisamente più contenuta rispetto ai volumi: -4,9% contro un -11,7%) e Canada (stabilità per ciò che concerne i valori e contrazione del 3,9% a volume, dove tuttavia va considerato l’effetto attesa per l’entrata in applicazione dell’accordo CETA). Discorso a parte per gli USA con una crescita parallela a valore e a volumi (5% vs 6%). 

Read More

Concours Mondial de Bruxelles: in Bulgaria la XXIII edizione dal 29 Aprile al 1 Maggio

Comunicato Stampa

Aumentano i campioni in gara – quest’anno sono 8532 di cui oltre 1300 quelli italiani.

Un’edizione ricca di appuntamenti da non perdere: importante il focus sul vino Marsala.

In aumento la presenza di importatori e buyer fra i giurati: un’occasione importante per la distribuzione dei vini all’estero.

Concours Mondial de Bruxelles quest’anno arriva, per la prima volta, in Bulgaria e sosta a Plovdiv, capoluogo della Tracia e seconda città del paese dopo la capitale Sofia.

Read More

Vinisud 2016 -Venetian Native Grapes : la saison 2016 des vins autochtones de Vénétie débute à Montpellier – hall B3 A38

A travers la marque commune “Venetian Native Grapes”, la saison 2016 débute à Vinisud (Montpellier, 15-17 février) pour les caves vénitiennes qui font des cépages autochtones leur identité et force.

Les caves vénitiennes rassemblées sont : Giusti Wine di Nervesa della Battaglia-Treviso; Cantina di Monteforte d’Alpone-Verona; Sacramundi di Chiampo-Vicenza; Sandro de Bruno e Casarotto di Montecchìa di Crosara-Verona et les trois caves bériches réunies à Vitevis Sca : Cantina di Gambellara, Colli Vicentini et Cantina Val Leogra.